Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Sponsor del mese
La buona acidità del crescione
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

Il suo sapore caratteristico, rinforzato dall’odore dolciastro, fa del crescione d’acqua un’erba aromatica assai apprezzata
Quando diciamo crescione dobbiamo chiarire molto bene a quale erba stiamo pensando, visto che con questo nome sono indicati diversi tipi di piante.

Per esempio il selvatico crescione dei prati, che cresce spontaneo nei luoghi erbosi e nei pascoli, oppure il crescione inglese, detto anche agretto. Fra tutti, però, il crescione d’acqua è il più apprezzato, grazie alle sue qualità aromatiche e curative.

Il suo nome scientifico (Nasturtium officinalis) porta alcuni a scambiarlo con un’altra pianta pure commestibile, chiamata nasturzio, coltivata soprattutto per la bellezza dei suoi fiori.

Cerchiamo dunque di non fare confusione riferendoci al crescione d’acqua, che viene abitualmente utilizzato in cucina come erba aromatica, anche per via del suo particolare sapore acido, molto pungente, oltre che per il suo odore dolciastro e caratteristico.

Per usufruire al meglio delle sue qualità dovremo raccoglierlo da maggio a giugno, cioè nel periodo di fioritura, utilizzando poi sia le foglie sia i fiori. In seguito, dovremo rinunciare alle doti del crescione d’acqua, perché, terminata la fioritura, diventa troppo acido e quindi sgradevole se aggiunto nei piatti.

In ogni caso, impossibile farne scorta per usarlo essiccato fuori stagione: se non vogliamo perdere tutte le sue qualità, possiamo solo consumarlo fresco, attingendo così alle sue proprietà detergenti, diuretiche e stimolanti.

Tra le sue altre doti c’è la ricchezza di sali minerali e vitamine, fondamentali per lo sviluppo delle ossa, per la vista e per i processi di coagulazione.

Attenzione però a quest’erba se si soffre di infiammazioni alle vie urinarie, unico caso in cui è meglio evitarla. Si può ricorrere invece al crescione (in infuso) per liberarsi dalla dipendenza dalle sigarette e dal fumo.


Cenni storici e curiosità

Il suo sapore aspro ha fatto battezzare il crescione d’acqua col nome di “Nasturtium”, ovvero “che fa storcere il naso”, anche in relazione al suo odore piccante e pungente. Questa pianta, molto conosciuta nell’antichità perché cresceva spontanea lungo i corsi d’acqua, vanta numerose virtù vere e presunte, tra cui anche doti afrodisiache. Pare inoltre che, frizionando il cuoio capelluto con una miscela di succo di crescione e di alcol a 90° in parti uguali, si arresti (o comunque si rallenti) la caduta del capelli.

La ricetta: Frittata con crescione e gamberetti

Ingredienti:

4 uova, 200 g di gamberetti surgelati, 20 g di burro, 1 cucchiaio di farina, brandy, 3 dl di latte, senape in polvere, 1 mazzetto di crescione, sale, pepe

Preparazione:


Dorare i gamberetti scongelati in una larga padella antiaderente con una noce di burro. Bagnare con un po’ di brandy, far evaporare, quindi togliere i gamberetti dalla padella. Tostare la farina e un cucchiaino di senape in polvere nel fondo di cottura, poi diluire con il latte caldo e, sempre mescolando, cuocere per 5 minuti a fuoco lento. Aggiustare di sale e pepe, prima di rimettere nella padella 3/4 dei gamberetti, il crescione e le uova sbattute. Mescolare per qualche secondo, poi coprire e cuocere la frittata a fiamma bassa senza girarla. Servirla decorata con i gamberetti rimasti.
cerca
 

Viaggi

HOTEL PARCO DEI PRINCIPI 4*
da 479 Euro
HOTEL AL SOLE BEAUTY & VITAL 4*
da 115 Euro
HELVETIA 3*
da 109 Euro
HOTEL PACO 3*
da 119 Euro
 

Convenzioni

Vineria Tirano
La Vineria Tirano promuove uno stile di vita in cui il consumo sia elemento di socialità,...
B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
   
registrati su naturale club