Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Sponsor del mese
Il prezzemolo fa bene ovunque
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

Lo usiamo per insaporire e decorare spesso senza conoscere le sue proprietà officinali, dovute alla ricchezza di vitamine e di minerali
Le foglioline del prezzemolo, piatte o arricciate a seconda della varietà, finiscono ovunque nei piatti, adatte come sono a insaporire o decorare le pietanze, oltre a ravvivare l’aroma di altre erbe e spezie.

Proprio per questo, tritato finemente, usiamo il prezzemolo nella preparazione di salse, antipasti, primi e secondi piatti, specialmente a base di pesce. Una scelta strategica per il palato ma anche per il nostro benessere, purché però abbiamo l’accortezza di consumarlo e utilizzarlo crudo, aggiungendolo nei piatti caldi sempre e solo a fine cottura.

Il perché è presto detto: il prezzemolo è un’erba officinale a tutti gli effetti, ricca di vitamina C (un cucchiaio di foglie vale i due terzi della dose giornaliera raccomandata), di vitamina A e di preziosi minerali, come calcio e ferro, tanto che si rivela un ottimo rimedio contro l’anemia, la stanchezza e la spossatezza che può seguire a una malattia o a uno sforzo intenso.

Per conservare intatte queste riserve salutari, sensibili al calore intenso, è meglio non sottoporre le foglioline a lunga cottura.

Il prezzemolo ha anche proprietà diuretiche e depurative, ma bisogna fare attenzione a non esagerare con la quantità, in particolare per le donne in dolce attesa: il suo consumo in dosi massicce può infatti favorire l’aborto spontaneo.

C’è anche chi usa le foglioline fresche per combattere il mal di denti e come antidolorifico sulle punture di insetti, incluse api e vespe.


Cenni storici e curiosità

Il detto “essere ovunque come il prezzemolo” deriva dalla sua onnipresenza in cucina e non solo. Pare infatti che il prezzemolo fosse noto già nell’antichità e che i Greci lo utilizzassero anche come decorazione per tombe e aiuole, oltre a ricorrervi in virtù dei suoi poteri terapeutici: pare lo reputassero un vero toccasana contro i disturbi dei reni, della vescica e il mal di denti.  I Romani, invece, lo usavano essenzialmente in cucina e per confezionare ghirlande per gli ospiti dei banchetti. Gli Etruschi, che lo consideravano una pianta magica, ne facevano unguenti miracolosi.


La ricetta: Spaghetti piccanti al prezzemolo
Ingredienti:

320 g di spaghetti, 200 g di pancetta affumicata, 2 mazzetti di prezzemolo, 2 spicchi di aglio, 40 g di parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 peperoncino rosso, sale

Preparazione:
Tritare il prezzemolo, l’aglio (o, a piacere, lasciarlo intero per poterlo eliminare prima di servire) e il peperoncino, eliminando eventualmente i semi per smorzare il gusto piccante. Versare il trito ottenuto in una padella con l’olio preriscaldato, quindi unire anche la pancetta tagliata a cubetti e fare rosolare per circa 5 minuti. Mescolare spesso e regolare di sale. A parte, cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Quindi versarli nella padella e saltarli per qualche minuto nel condimento, aggiungendo infine il parmigiano. Servire ben caldo.
cerca
 

Viaggi

TOUR DELLE ISOLE EOLIE 4*
da 769 Euro
HOTEL PARCO DEI PRINCIPI 4*
da 479 Euro
HOTEL MARINETTA 4*
da 185 Euro
TOUR DELLE ISOLE EOLIE 4*
da 515 Euro
 

Convenzioni

Hotel La Residence & Idrokinesis® - Active Thermal Spa
Perfetta unione tra sport, fitness, relax e...
Vineria Tirano
La Vineria Tirano promuove uno stile di vita in cui il consumo sia elemento di socialità,...
Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
   
registrati su naturale club