Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Sponsor del mese
Gherigli “grassi” ma benefici
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

Le noci contengono sostanze e acidi grassi essenziali, come gli Omega-3, che fanno bene al cuore e all’apparato cardiovascolare
Protetto dal guscio, che dovremmo più propriamente chiamare endocarpo, il gheriglio della noce è una piccola miniera di sostanze salutari davvero rare in natura.

Tra le più preziose c’è l’acido alfa-linoleico, che appartiene alla famiglia degli ormai ben noti acidi grassi Omega-3: si tratta di composti poco presenti sia nel regno vegetale che in quello animale (ne contengono in abbondanza solo i pesci e gli altri animali marini), in grado di tenere sotto controllo il livello dei trigliceridi, uno dei due grassi che circolano nel sangue.

Prevengono inoltre le irregolarità del battito cardiaco e hanno un effetto sul miglioramento del tono dell’umore.

Grassi “buoni”, insomma, amici del cuore e delle arterie, che prevengono importanti malattie cardiovascolari.

Lo stesso si può dire dell’arginina, che nelle noci è una presenza significativa, dal 2 al 4 per cento: stiamo parlando di un aminoacido essenziale per la salute dei vasi sanguigni, dal quale le cellule della parete delle arterie ottengono il nitrossido, una sostanza in grado di prevenire e contrastare i fenomeni dell’arteriosclerosi.

Le noci contengono inoltre vitamina E, un potente antiossidante, in grado di combattere l’azione dei temuti “radicali liberi. E poi nei gherigli si trovano anche magnesio e acido folico, che permette di controllare la concentrazione nel sangue di uno dei nuovi fattori di rischio coronarico, e cioè l’omocisteina.

Qualche gheriglio, purché senza esagerare – vista la sua ricchezza di lipidi e di calorie –, non può che farci bene, meglio ancora se della deliziosa varietà Sorrento, la più diffusa in Italia, originaria della Campania; ma sul mercato si trovano facilmente anche le ottime varietà Franquette, francese, e Hartley, proveniente dalla California.


Cenni storici e curiosità
L’elegante e maestoso albero del noce (Juglans regia) arriva dalle pendici asiatiche dell’Himalaya, e fu introdotto in Europa in epoca antichissima.

In Campania, la pianta trovò un ambiente d’elezione fin da tempi remoti, almeno dal I secolo, come testimonia il ritrovamento ad Ercolano di alcuni resti carbonizzati di noci, mentre a Pompei sono stati rinvenuti dipinti che riproducono i frutti.

In seguito, a partire dal Medioevo, le noci vennero considerate una medicina: le foglie erano usate per attenuare i dolori e se ne conosceva il potere digestivo.

A partire dal XVI secolo, la forma del gheriglio intero, simile a quella del cervello, spinse i dottori a usarle nella cura dei problemi neurologici.

Un’intuizione confermata da recenti ricerche, che hanno evidenziato la presenza, nelle noci, di melatonina, un potente antiossidante al quale sono attribuite proprietà benefiche per la salute celebrale.


La ricetta: Tagliatelle alle noci
Ingredienti per 4 persone:
400 g di tagliatelle all’uovo, 80 g di mascarpone o di ricotta, 4 cucchiai di grana grattugiato, 50 g di gherigli di noce, 1-2 cucchiai di burro, sale, pepe, noce moscata grattugiata


Preparazione:
Cuocere le tagliatelle in acqua bollente salata. Nel frattempo, tritare le noci grossolanamente, a pezzetti non troppo piccoli.

Sciogliete il burro in un tegamino, farvi insaporire le noci tritate per circa 3 minuti, tenendo il fuoco basso e allungando con 2 cucchiai di acqua calda.

Scolare le tagliatelle, una volta pronte, lasciando da parte mezzo bicchiere di acqua cottura.
Quindi versare il mascarpone in una zuppiera e aggiungere la pasta.

Volendo rendere il piatto più leggero, sostituire il mascarpone con la ricotta, insaporita con una manciata di pepe e un po’ di noce moscata.

Condire le tagliatelle, rigirandole con cura e aggiungendo qualche cucchiaio dell’acqua di cottura messa da parte in precedenza. Irrorare infine le tagliatelle con la salsina di noci e portare in tavola immediatamente, servendo a parte il grana grattugiato.
cerca
 

Viaggi

HELVETIA 3*
da 109 Euro
RESIDENCE SPORTING CLUB RESIDENCE 3*
da 79 Euro
HOTEL IL PATRIARCA 4*
da 145 Euro
HOTEL CALA DELLA TORRE 4*
da 279 Euro
 

Convenzioni

Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
Hotel La Residence & Idrokinesis® - Active Thermal Spa
Perfetta unione tra sport, fitness, relax e...
   
registrati su naturale club