Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Sponsor del mese
Le mille doti nascoste della salvia
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

Molto più di una pianta aromatica, vanta tante virtù benefiche grazie alla ricchezza di principi attivi
La chiamiamo popolarmente salvia, senza altre qualificazioni, e non sappiamo che quella pianta robusta dalle foglie profumate alla quale siamo ormai abituati è solo una delle quasi mille specie appartenenti al genere Salvia.

La sottovalutiamo anche un pochino, riconoscendole il ruolo di semplice erba aromatica, mentre invece la Salvia officinalis vanta una lunga lista di proprietà e principi attivi benefici.

Tra i principali effetti della salvia c’è quello antisettico, senza contare quello digestivo e calmante. Stimola inoltre il sistema nervoso ed endocrino, riattiva la circolazione sanguigna ed è ottima contro tutti i disturbi della sfera genitale femminile. Energizzante, è infatti un ottimo rimedio contro tutte le affezioni di natura nervosa, soprattutto legati alla menopausa e al climaterio, che molto spesso incidono negativamente sul comportamento affettivo e sessuale.

Non dobbiamo poi naturalmente dimenticare che la salvia comune trova impiego in cucina fin dai tempi antichi. Nonostante la sua origine mediterranea, la presenza delle sue foglie per aromatizzare carni di vario genere è consolidata da secoli in quasi tutte le tradizioni culinarie d’Europa.

E come rinunciare al tocco della salvia rosolata nel burro per condire tortelli e altre paste ripiene? Il ruolo della salvia è apprezzato anche nella preparazione di alcuni formaggi alle erbe, mentre c’è chi adora le sue foglie fritte e chi non le dimentica mai quando prepara frittate e zuppe.


Cenni storici e curiosità
Il nome di questa pianta è testimone delle virtù che gli antichi Romani le riconoscevano: infatti salvia ha la stessa radice del verbo salvare e della parola salus (salvezza, ma anche salute). Presso i Romani la salvia doveva essere raccolta con un rituale particolare, senza l'intervento di oggetti di ferro, in tunica bianca e con i piedi scalzi e ben lavati. Dagli Egizi ai Romani sino alla farmacopea medioevale, la salvia fu sempre amata in erboristeria e non a caso Linneo le attribuì il nome di officinalis.



La ricetta: frittata alla salvia
Ingredienti per 6 persone:
7 uova, 4 cucchiai di latte, 1 cucchiaio di farina bianca, 1 cipollotto, 100 g di salame morbido, sale, pepe, 1 manciata di foglie di salvia fresca tritate.

Preparazione:
Sbattere le uova con la farina, il latte, sale e pepe, unire il salame sbriciolato e incorporare le foglie di salvia, mescolando bene. Scaldare il burro in una padella, rosolare il cipollotto tritato, versare il composto e lasciarlo indorare. Rivoltare e far cuocere la frittata dall’altra parte. Servire con insalatina fresca.
cerca
 

Viaggi

AGRITURISMO DEI GRIPPI
da 89 Euro
HOTEL PARCO DEI PRINCIPI 4*
da 479 Euro
HOTEL RESORT VERONZA 3*
da 69 Euro
HOTEL AL SOLE BEAUTY & VITAL 4*
da 115 Euro
 

Convenzioni

Vineria Tirano
La Vineria Tirano promuove uno stile di vita in cui il consumo sia elemento di socialità,...
B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
Hotel La Residence & Idrokinesis® - Active Thermal Spa
Perfetta unione tra sport, fitness, relax e...
   
registrati su naturale club