Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Sponsor del mese
Banane: una dolce carica di energia
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

Ricche di zucchero e potassio, si possono introdurre nella dieta dei neonati fin dallo svezzamento
Piccola riserva di zucchero, nutriente ed energetica, la banana è lo spuntino perfetto degli sportivi, tanto che l’ideale sarebbe mangiarla 40-50 minuti dopo l’attività fisica. Composta per il 15 per cento da carboidrati, tra cui amido, è inoltre ricca di fibre, vitamina C e potassio (11% del fabbisogno giornaliero), importante per il funzionamento del sistema cardiovascolare.

Protetta dalla spessa buccia coriacea, che varia dal verde al giallo man mano che il frutto matura, nella polpa della banana si annida una bella dotazione di vitamine del gruppo B, tra le quali alcune si rivelano particolarmente importanti per la salute e il benessere del nostro organismo.

La vitamina B2, per esempio, facilita l’eliminazione delle tossine, mantiene sani capelli e unghie e restituisce lucentezza alla pelle; utili all’epidermide sono anche la vitamina B3 (detta PP) e la vitamina B6, che inoltre “regolano” gli ormoni sessuali. L’efficacia della vitamina B6, in particolare, risulta potenziata se combinata con altre due altre sostanze presenti nella banana, ovvero il triptofano e il magnesio: insieme stimolano l’organismo a produrre serotonina, essenziale per il tono dell’umore e la qualità del sonno.

Da non sottovalutare anche il contenuto di minerali presenti nella banana, che oltre a potassio e magnesio, già citati, comprende fosforo, sodio, ferro e zinco, insieme ai tannini, responsabili del sapore leggermente allappante del frutto, soprattutto quando è ancora acerbo.

La dolcezza e la morbida consistenza della banana la rendono gradita anche ai bambini, che possono gustarla fin dalla più tenera età. Viene infatti inserita nella dieta del neonato a partire dallo svezzamento, al sesto mese d'età, ovviamente ridotta in purea.

Cenni storici e curiosità
Originaria delle giungle del Sud-Est asiatico, la banana proviene in particolare dalla penisola malese, dove si trova la maggior parte delle varietà del genere Musa a cui appartiene. 2500 anni fa raggiunse la penisola indiana, e qui, nel 300 a.C., Alessandro Magno ebbe l’opportunità di assaggiarla. Dall'India si diffuse in Africa, nelle isole Canarie e nelle Indie Occidentali. Arrivò in America nel 1516 grazie a un frate spagnolo, Tomas de Berlanga, che la piantò nel fertile suolo dei Caraibi.

La ricetta: Banana flambè al limone
Ingredienti per 4 persone:

2 banane, la buccia di 1 limone, 2 noci di burro, 20 g di noci, zucchero, rum, miele.

Preparazione:
Sciogliere il burro in padella, unire la banana tagliata a rondelle e la scorza grattugiata del limone, quindi aggiungere lo zucchero e lasciare caramellare brevemente. Irrorare con poco rum, per poi lasciare flambare inclinando la padella verso la fiamma in modo che l’alcol prenda fuoco. Quando la fiamma si sarà spenta da sola, servire le banane flambè calde, completando con noci tritate e miele.
cerca
 

Viaggi

HOTEL MARGHERITA 3*
da 155 Euro
RESIDENCE ALASKA 2*
da 39 Euro
HOTEL PARCO DEI PRINCIPI 4*
da 479 Euro
HOTEL MARINETTA 4*
da 185 Euro
 

Convenzioni

Vineria Tirano
La Vineria Tirano promuove uno stile di vita in cui il consumo sia elemento di socialità,...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
   
registrati su naturale club