Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Sponsor del mese
Pesche: diuretiche e dissetanti
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

Composta d’acqua all’85 per cento, succosa e profumata, la pesca è tra i frutti più amati dell’estate, anche grazie alle sue qualità dissetanti e all’importante azione diuretica che la caratterizza.

Composta d’acqua all’85 per cento, succosa e profumata, la pesca è tra i frutti più amati dell’estate, anche grazie alle sue qualità dissetanti e all’importante azione diuretica che la caratterizza. Il suo sapore inconfondibile è dovuto a un mix di acidi organici come tartarico, citrico e malico, che si abbinano a una quantità di zuccheri facilmente assimilabili.  

Ma chi ne apprezza il gusto delicato, tipico soprattutto delle varietà bianche e aromatiche, non sa che questo frutto è leggermente lassativo e contribuisce a regolare le funzioni intestinali stimolando la secrezione dei succhi gastrici. Una peculiarità dovuta anche alla presenza di pectina, fibra solubile che, oltre a stimolare l’intestino, contribuisce a tenere sotto controllo i livelli di glucosio e colesterolo nel sangue.  

Inoltre, avendo un basso valore energetico come molti altri vegetali (28 Kcal per 100 grammi), la pesca è una preziosa alleata di chi vuole mettersi a dieta attingendo al contempo alle riserve di sali e vitamine della frutta. Nella sua polpa è particolarmente ricca la presenza di potassio, che d’estate è apprezzato soprattutto dagli sportivi, accanto a una buona dote di vitamine C, B1 e B2 e a discrete quantità di carotenoidi, che nell’organismo si trasformano in vitamina A: un potente antiossidante che, oltre a rendere più acuta la nostra capacità visiva, è fondamentale per la produzione di melanina, la sostanza che ci fa abbronzare e che ci protegge dai raggi solari. 

Non va infine dimenticarta l’applicazione della pesca nella cosmesi: il succo fresco è un eccellente tonico per la pelle, mentre la polpa è usata per la preparazione di creme, impacchi per capelli, maschere rinfrescanti per il viso, oli da bagno e saponi. In generale la pesca ha un’azione idratante e addolcente per i vari tipi di pelle, con un leggero effetto esfoliante, estremamente benefica per quelle secche, delicate e sensibili.  

Bisogna solo fare attenzione alle foglie, ai fiori e alla mandorla del nocciolo, in quanto contengono una sostanza chimica che libera acido cianidrico, e pertanto non vanno mangiati.

Cenni storici e curiosità

Le prime testimonianze sulla pesca ci giungono dalla lontana Cina, dove circa 3000 anni fa cominciò  ad essere rappresentata nelle pitture e nelle decorazioni, oltre che citata in poesie e canzoni; era addirittura considerata simbolo di lunga vita e immortalità, tanto che in alcune tombe cinesi si sono scoperte ciotole piene di pesche poste accanto al defunto, forse come gesto di buon auspicio. Intorno al 50 a.C. il frutto venne scoperto dai Romani che chiamarono il pesco Prunus persica, considerandolo originario della Persia e non dell’Estremo Oriente.

La ricetta: Insalata di pesche e gamberi

Ingredienti per 4 persone:
4 belle pesche a pasta bianca, 12 code di gambero sgusciate, 100 g di spinaci da insalata, 40 g di germogli di crescione, 2 cipollotti e 1 peperoncino verdi, 1 limone verde non trattato, olio extravergine d’oliva, sale. 

Preparazione:
Pulire i cipollotti conservando anche una parte delle foglie verdi, lavarli, tagliarli a striscioline sottilissime e tenerli da parte al fresco in una ciotola d’acqua fredda. Intanto cuocere le code di gambero al vapore per 3-4 minuti e conservarle al caldo. Poi pulire gli spinacini, lavarli e sgocciolarli. Emulsionare il succo di limone con 2 cucchiai di olio, un pizzico di sale e il peperoncino verde, privato dei semi e tritato finemente.

Sciacquare i germogli e sgocciolarli. Lavare le pesche e tagliarle a spicchi grossi. Infine sgocciolare anche i cipollotti, asciugarli e mescolarli a tutti gli ingredienti a formare una ricca insalata.

cerca
 

Viaggi

HOTEL CALA DELLA TORRE 4*
da 279 Euro
HOTEL PACO 3*
da 119 Euro
CORAIL NOIR 3*S
da 1.309 Euro
TOUR DELLE ISOLE EOLIE 3*
da 719 Euro
 

Convenzioni

Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
Vineria Tirano
La Vineria Tirano promuove uno stile di vita in cui il consumo sia elemento di socialità,...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
   
registrati su naturale club