Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
torna su NaturaleClub
Diete e benessere
Diete
vai Beauty
vai Benessere
La rucola...  
Diete

La rucola...

Con l'aiuto di Sabrina Oggionni, dietista di Humanitas Gavazzeni, oggi andremo alla scoperta della rucola
segue (...)
Diete
La rucola...
Con l'aiuto di Sabrina Oggionni, dietista di Humanitas Gavazzeni, oggi andremo alla scoperta della rucola
D’estate impazza nelle paste fredde e nelle insalate per dare quel tocco in più di sapore e colore.

Parliamo della rucola che nell’antica Roma era addirittura considerata una pianta afrodisiaca, tanto da essere impiegata nelle pozioni e proprio per questo motivo, invece, bandita nel Medioevo dai monasteri.

Leggende a parte, di questa verdura di complemento molto diffusa sulle nostre tavole abbiamo parlato con Sabrina Oggionni, dietista di Humanitas Gavazzeni.
   
Qual è l’origine della rucola in natura?  
La rucola è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Crucifere, ed è originaria dell’area mediterranea. Cresce un po’ dovunque adattandosi a qualsiasi tipo di terreno tanto che la si può trovare anche lungo i bordi delle strade e nei campi non coltivati. Più il terreno è arido, più le foglie diventano piccanti e presentano una lamina spessa. Viene piantata soprattutto in primavera e le sue foglie possono essere raccolte durante tutto l’arco dell'anno,senza fiori. Della rucola si utilizzano foglie e radici: le foglie possono essere utilizzate fresche e surgelate mentre le radici vengono essiccate.

Quali sono le proprietà di questa verdura?
La sua particolarità, non comune, è di avere un buon contenuto di calcio oltre che di ferro e vitamina C e betacarotene (precursore della vitamina A). Alla rucola si attribuiscono proprietà depurative, diuretiche, digestive dato che stimola la secrezione dei succhi gastrici. Fa parte della famiglia delle crucifere e anche se non consumate nelle quantità di broccoli, cavoli e verze, possiede quel pool di sostanze che hanno effetto benefico contro vari tipi di tumore comune.

Qualche suggerimento su come impiegarla nei piatti estivi?
A parte come aggiunta in paste e riso freddo, la rucola si accompagna bene con scaglie di parmigiano e  dadini di pomodoro condita con una goccia d’olio d’oliva e limone.

Un'altra abbinata vincente è con gamberetti o polpo e, come condimento, accompagnata dal fresco il succo di limone. Ottima anche per accompagnare alici e mozzarella, o il carpaccio di bresaola. Se invece abbiamo a disposizione della rucola con foglie grandi, questo tipo è preferibile consumarla come aggiunta a minestre e per fare salse come il pesto di rucola.
Conosci gli esperti di Humanitas ›
   
registrati su naturale club