Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
torna su NaturaleClub
Diete e benessere
Diete
vai Beauty
vai Benessere
I frutti e i loro benefici!  
Diete

I frutti e i loro benefici!

More, mirtilli, lamponi, ribes sono ottimi da accompagnare al gelato o come alternativa al dolce.
segue (...)
Diete
I frutti e i loro benefici!
More, mirtilli, lamponi, ribes sono ottimi da accompagnare al gelato o come alternativa al dolce.
Sono gustosi, belli, divertenti da mangiare e fanno bene al cervello perché sono ricchi di antiossidanti. Mai più senza verrebbe da esclamare quindi di fronte ai frutti di bosco che accompagnano la tavola di questi mesi d’estate. More, mirtilli, lamponi, ribes sono ottimi da accompagnare al gelato o come alternativa al dolce. Ne abbiamo parlato con Sabrina Oggionni, dietista di Humanitas Gavazzeni.

Dottoressa Oggionni, davvero i frutti di bosco sono così salutari?
Questi piccoli frutti contengono minerali, vitamine (soprattutto C ed A) e sono un concentrato di polifenoli, sostanze in grado di proteggerci dai radicali liberi che sono la causa principale dell’invecchiamento precoce delle cellule.
Hanno poche calorie perché hanno un contenuto di zuccheri discretamente ridotto, una buona quantità di fibre e acqua, e contengono acidi organici deboli (citrico, tartarico, malico, ecc.) che contribuiscono a dare quel caratteristico sapore acidulo e aiutano ad eliminare con le urine sostanze di rifiuto prodotte dalla digestione di altri alimenti, come l’acido urico.

Quali sono le proprietà del mirtillo?

Esistono circa cento specie di mirtillo; in Italia crescono sulle Alpi e gli Appennini allo stato selvatico tre specie di cui le più interessanti sono il mirtillo nero e il mirtillo rosso.
Il mirtillo, che troviamo fino a 2.300 metri di quota, è una bacca dal sapore acidulo ricco di acido citrico, malico e succinico. Contiene quantità elevate di antocianina, sostanza che agendo in sinergia con la vitamina C svolge un’azione protettiva dei vasi sanguigni, in particolare di quelli che irrorano la retina. Ha la capacità di migliorare i valori pressori (se assunti costantemente in determinate quantità) e alcuni parametri ossidativi. Inoltre questo frutto è ricco di vitamina A e C, sali minerali ed è prezioso contro i disturbi circolatori. Possiede inoltre virtù astringenti. Il suo potere calorico equivale a 25 calorie per 100 grammi di prodotto.

E le more?
Con il nome di mora definiamo sia quella di rovo (rossa e nera) che troviamo facilmente nelle nostre campagne, sia quella di gelso (rossastra) che viene coltivata. La mora di rovo, quella più comune, non è un frutto particolarmente calorico: 36 calorie per 100 grammi di prodotto e contiene acido folico (Vitamina B9). Tradizionalmente le more sono conosciute per le loro proprietà astringenti e lassative. In omeopatia e nella medicina naturale tutte le parti del rovo (non solo il frutto, ma anche germogli, radici, foglie e fiori) vengono utilizzate come rimedi naturali soprattutto per la cura di infiammazioni del cavo orofaringeo (bocca e gola). Sono invece controindicati per tutti quei pazienti affetti da diverticoli (per i loro semini) o che devono seguire una dieta povera di fibre.

Parliamo ora del lampone, non tanto diverso dalla mora
Sì, anche il lampone appartiene alla famiglia delle Rosaceae. Nasce da un rovo che si trova frequentemente in media e alta montagna e solitamente è di colore rosso o rosso -aranciato (ma si può trovare anche giallo e ambrato). E’ dolce e poco acidulo. Il lampone ha buone virtù toniche e depurative, non è controindicato nelle diete dei diabetici ed è raccomandato nelle diete ricche di fibre (è il più ricco di fibra tra i frutti rossi: 7.4g/100g di prodotto contro una media di 3.0-3.5g/100 degli altri frutti rossi). Inoltre, come le fragole e le more, ha un buon contenuto di ferro, vitamina C e acido folico, è quindi indicato anche alle persone anemiche. Le calorie di questo frutto corrispondono a 34 per 100 grammi. Come per la mora, anche il lampone non deve essere utilizzato da tutti quei pazienti affetti da diverticoli o che devono seguire una dieta povera di fibre.

Ultimo ma non ultimo della famiglia dei frutti di bosco è il ribes
Il ribes è un frutto a grappolo con bacche rotonde di vari colori: bianco, aranciato, rosso, nero. Nel nostro paese le varietà di ribes più diffuse sono il ribes nero e quello rosso. Ha un sapore asprigno e quello nero viene utilizzato solitamente per produrre liquori e sciroppi molto diffusi in Francia. Contiene parecchia vitamina C: 4 volte quella contenuta nelle arance (200 mg in 100g di prodotto rispetto ai 50mg delle arance).
il succo di ribes è utile contro la fatica grazie al suo contenuto in potassio, mentre l’olio essenziale di ribes è usato come rimedio naturale contro le infiammazioni sia a carico delle articolazioni che nell’ambito dei dolori reumatici
Il contenuto calorico del ribes nero è pari a 28 calorie per 100 grammi di prodotto.
Conosci gli esperti di Humanitas ›
   
registrati su naturale club