Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
torna su NaturaleClub
Diete e benessere
Diete
vai Beauty
vai Benessere
La conoscenza dell'acqua  
Diete

La conoscenza dell'acqua

Per mantenere un buon equilibrio idrico non bisogna sostituire l’acqua con bevande che contengono zuccheri
segue (...)
Diete
La conoscenza dell'acqua
Per mantenere un buon equilibrio idrico non bisogna sostituire l’acqua con bevande che contengono zuccheri
Siamo fatti di acqua e senza acqua non possiamo vivere. Un giusto equilibrio tra le “entrate” e le “uscite” di acqua infatti permette di mantenere in forma e in salute il nostro organismo. Non sempre però diamo la giusta attenzione a questo elemento. Abbiamo chiesto alla dottoressa Sabrina Oggionni, dietista di Humanitas Gavazzeni, di stilare una sorta di guida alla conoscenza dell’acqua, smentendo anche alcuni errati luoghi comuni.
 
Per mantenere un buon equilibrio idrico bisogna bere acqua, del rubinetto o imbottigliata, e non sostituire l’acqua con bevande che contengono zuccheri e quindi calorie: 1 litro e mezzo, 2 al giorno di acqua è la quantità media ideale per stare bene.
Meglio bere acqua spesso, distribuendola nell’arco della giornata, a temperatura ambiente o fresca, o calda sottoforma di tè e tisane.

L’acqua oltre che nella sua forma liquida, si trova in alte percentuali anche negli alimenti. Frutta, verdura, latte sono formati all’85% da acqua e una buona percentuale, dal 50 all’80%, è contenuta anche in pesce, carne, formaggi freschi e uova. Ne troviamo di meno invece nei carboidrati come pasta e riso cotti, dal 60 al 65%,  e in pane e pizza, dal 20 al 40%, mentre è presente in percentuali ridotta, meno del 10%, in grissini, fette biscottate, biscotti, frutta secca.

L’acqua va bevuta fuori e durante i pasti. Duranti i pasti favorisce il processo digestivo.

L’acqua non fa ingrassare dato che non contiene calorie. Fanno ingrassare invece le bibite zuccherate che sono caloriche.

L’acqua gassata, se in percentuale molto alta, può dare problemi a chi soffre di disturbi gastrici o intestinali ma non fa male.

Se si svolge attività fisica, bisogna reidratare il corpo e quindi bere di più sia prima di praticare la disciplina sportiva sia dopo, per reintegrare, oltre ai liquidi, anche i sali minerali persi attraverso la sudorazione.

L’acqua è una buona fonte di sali minerali come, ad esempio, il calcio che risulta ben assorbito dal nostro intestino e non è vero che favorisca la formazione di calcoli renali; anzi, chi ne è predisposto deve cercare di bere sempre abbondantemente.

Le saune non fanno dimagrire. Il microclima delle saune elimina il sudore. L’apparente “dimagrimento” dura poco, giusto il tempo di reintegrare nell’organismo l’acqua persa.
 
Conosci gli esperti di Humanitas ›
   
registrati su naturale club