Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Diete
Gli asparagi
Scopriamo le proprietà degli asparagi.
In giro per l'Italia è molto comune trovare in questo periodo di primavera avanzata sagre o feste dedicate all'asparago. Una verdura conosciuta fin dall'antichità, dalle proprietà nutrizionali e salutari importanti. Di asparagi parliamo con la Sabrina Oggionni, dietista di Humanitas Gavazzeni.
 
Dottoressa Oggionni, quali sono le principali proprietà degli asparagi?

Degli asparagi intanto diciamo che si consumano i “turioni”,  la parte esterna che spunta dal terreno, mentre le radici vengono utilizzate in erboristeria e in fitoterapia per la loro intensa azione diuretica (aiutano l'eliminazione dei liquidi che ristagnano nei tessuti). Gli asparagi contengono inoltre asparagina che deriva dall’acido aspartico, un aminoacido che insieme ad alcune sostanze solforate, conferiscono all’urina il tipico odore. Hanno un buon contenuto di provitamina A (carotenoidi).
 
E dal punto di vista delle calorie?

 A 100 grammi corrispondono 25-30 calorie dato che gli asparagi sono composti nel 90% da acqua, e il contenuto in grassi è praticamente pari a 0 (0.2%); hanno un contenuto di zuccheri e proteine del 3% ciascuno e un buon contenuto in fibre di 2grammi (più o meno come la quantità che troviamo in una analoga porzione di peperoni o spinaci). Direi che è un alimento ottimo per la nostra dieta e per la dieta di chi deve anche contrastare il sovrappeso.
 
La natura ci propone asparagi di diversi “colore”, verdi, bianchi ma anche violetti.  Ci sono differenze?

Le varietà di asparagi si distinguono per il colore del turione: ci sono i bianchi, più grandi e dal gusto delicato; i verdi, più piccoli ma di gusto più intenso; i violetti, dal sapore più delicato, e quelli di bosco, piccoli e di sapore intenso. Dal punto di vista nutrizionale sono però equivalenti.
 
Come è meglio consumarli?

A vapore o cotti sottovuoto, gli asparagi mantengono le loro proprietà nutrizionali quasi inalterate. Per cuocerli esistono delle pentole apposite dove, una volta eliminato il gambo più duro e assottigliato il resto dello stesso, vanno posti in acqua bollente con le punte rivolte verso l'alto, fuori dall'acqua, così da permettere alle punte di cuocersi a vapore. Per condirli è bene non eccedere con olio o burro (ma meglio utilizzare 'olio extravergine d'oliva e limone). Possono essere utilizzati in tavola come primo piatto per un buon risotto. o per un secondo tradizionale come asparagi con le uova.
Conosci gli esperti di Humanitas ›
   
registrati su naturale club