Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Diete
La polenta
Pietanza pesante o light?
La polenta è uno dei piatti della tradizione lombarda e veneta e si gusta con piacere d’inverno, ad accompagnare solitamente secondi di carne. Contrariamente a quando si dice però, in sé è un alimento tutt’altro che pesante e calorico. E studi recenti ne decantano addirittura le qualità afrodisiache per il contenuto di triptofano. Per saperne di più abbiamo consultato Sabrina Oggionni, dietista di Humanitas Gavazzeni.
 
Dottoressa Oggionni, è vero che la polenta può addirittura essere considerato un cibo light?
“La polenta solitamente è fatta con farina di mais e, come per tutti i cereali, l’elemento principale sono i carboidrati e in particolare quelli complessi (amido). Rispetto ad altri sfarinati, la farina di mais giallo ha un buon contenuto di provitamina A e, come per gli altri cereali, l’esclusione della parte esterna (cariosside) riduce il pool di sali minerali e vitamine. Infine, contiene pochissimi grassi e può essere mangiata anche da chi è affetto da celiachia perché non contiene glutine”. 
 
Allora perché si sente spesso dire che è un cibo pesante e calorico?
“Perché, purtroppo, alla polenta si accompagnano spessissimo condimenti e sughi molto calorici e grassi, come anche alimenti ipercalorici come formaggio taleggio o gorgonzola o carni grasse come il cotechino o i salumi. Peraltro il numero delle calorie della polenta varia a seconda del suo grado di solidità: più è liquida, come quella veneta ad esempio, meno calorie avrà. Sarà invece ipercalorica quella taragna, quella concia e quella “uncia” che, anche se presentate in forma morbida, contengono diversi tipi di formaggi fino all’aggiunta anche di burro fuso.
 
Ma come si fa a gustare una polenta senza sugo?
E’ un valido sostituto della pasta e/o del pane e si può abbinare a diversi alimenti come legumi (polenta e lenticchie) o pesce (polenta e baccalà) o carne in umido (polenta e brasato), creando dei validi piatti unici, come del resto lo è la polenta con il formaggio, ai quali poter abbinare un buon contorno di verdure; oppure trasformare le fette di polenta grigliata come base per bruschette. E si può imparare a essere moderati nella preparazione degli intingoli riducendo le quantità di burro e olio.
 
E’ vero che la polenta è un cibo di facile digestione?
Sì ed ha anche un alto potere saziante. Il che non guasta in una dieta.
Conosci gli esperti di Humanitas ›
   
registrati su naturale club