Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
15 consigli per risparmiare l'acqua domestica
Ambiente
Riciclare
15 consigli per risparmiare l'acqua domestica
Viene chiamata anche oro blu. È l'acqua, un bene inestimabile che troppe persone sprecano e altrettante non possono raggiungere. L'attuale situazione mondiale, infatti, vede oltre un milione di persone private di un diritto che, dal 29 luglio 2010
Sponsor del mese
 
15 consigli per risparmiare l'acqua domestica
 
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

Viene chiamata anche oro blu. È l'acqua, un bene inestimabile che troppe persone sprecano e altrettante non possono raggiungere.
L'attuale situazione mondiale, infatti, vede oltre un milione di persone private di un diritto che, dal 29 luglio 2010 è stato riconosciuto universale e fondamentale: il diritto all'acqua potabile.
Come Paese consumatore di questa risorsa, non possiamo non sentirci in dovere di ridurre al minimo i nostri sprechi quotidiani. Ecco, allora, un breve e semplice decalogo per adattare le nostre pratiche domestiche, una serie di accorgimenti utili, fatti di piccoli gesti, divisi per ambiente e attività:

In cucina

Se avete la fortuna di possedere una lavastoviglie, magari di classe A, ricordatevi che non serve risciacquare piatti e stoviglie prima di passare al lavaggio vero e proprio. Per ottenere risultati scintillanti senza sprecare acqua, limitatevi a passare una spugnetta leggermente abrasiva e fate fare all'elettrodomestico il suo ciclo di lavaggio, rigorosamente eco. 

Se invece questa fortuna vi manca e lavate i piatti a mano, utilizzate una bacinella dove metterli in ammollo e insaponarli così da impiegare l'acqua corrente solo nel risciacquo

Avete voglia di bere un bel bicchiere di acqua fresca? Ricordatevi di mettere sempre una bottiglia in frigorifero così eviterete di far scorrere l'acqua del rubinetto inutilmente per raggiunge la temperatura desiderata.

Per non sprecare l'acqua utilizzata per lavare frutta e verdura, munitevi di una bacinella. L'acqua grigia è perfetta per annaffiare piante e fiori.

In bagno

 Il bagno è l'ambiente casalingo dove avvengono gli sprechi maggiori. Per risparmiarne una quantità da non sottovalutare, specialmente per i conti a fine mese, il consiglio è applicare dei regolatori di flusso ai rubinetti e al soffione della doccia.

 Controllate sempre che in bagno non vi siano perdite tenendo sotto controllo rubinetti e scarico del wc. E per essere ancora più sostenibili, preferite lo scarico del wc differenziato, quello con il doppio pulsante, in modo da essere ancora più sostenibili.

Tempo massimo per la doccia? 10 minuti. Spegnetela mentre vi insaponate e, se volete essere sempre al passo con i tempi, utilizzate Water Pebble, un dispositivo che monitora l'impiego di acqua con un sistema a semaforo: verde, siete in regola, giallo, state un po' esagerando nel consumo, rosso, non ci siamo proprio, troppa acqua.

Volete risparmiare oltre 700 litri di acqua al mese? Basterà chiudere il rubinetto ogni volta che vi insaponerete le mani, laverete i denti o farete la barba. Durante la rasatura, poi, riempite il lavello d'acqua invece di farla scorrere.

In lavanderia

 Volete cambiare la vecchia lavatrice? Fate un acquisto di classe A. Le lavatrici a risparmio energetico impiegano meno della metà dell'acqua utilizzata da moltissimi modelli tradizionali.

Cestello mezzo pieno o mezzo vuoto? Nessuna delle due! Cercate di lavare sempre a pieno carico. La stessa quantità di acqua, infatti, viene utilizzata in entrambi i casi.

Se le macchie sono difficili da togliere, invece di selezionare il ciclo di lavaggio più energico, che significherebbe temperature più alte e maggior energia impiegata, mettete in ammollo i vestiti in una bacinella.

In giardino

 Innaffiare nel rispetto dell'ambiente non è scontato. Prima cosa da fare, riunire tutte le piante con esigenze di innaffiamento affini, per ottimizzare l'impiego di questa preziosa risorsa.

Bagnate le piante alla base, innaffiare le foglie, infatti, non è particolarmente utile e impedirà a una parte dell'acqua di raggiungere le radici.

 Gli sprechi sono direttamente proporzionali ai difetti strutturali di un impianto. Nel caso del giardino non dimenticatevi di controllare il buono stato di manichette e annaffiatoi, così avrete un sistema di irrigazione a prova di perdite.

 Immagazzinare l'acqua piovana per innaffiare è una pratica antica che, purtroppo, è stata abbandonata con il passare del tempo. Oggi però, esistono dei sistemi di immagazzinamento intelligenti, esteticamente raffinati e molto utili, come la panchina innaffiatoio del designer Yoonshik Lee.






vedi tutti
cerca
 

Viaggi

HOTEL CALA DELLA TORRE 4*
da 279 Euro
SETTEMARICLUB MARPUNTA VILLAGE 3*
da 559 Euro
PUGNOCHIUSO RESORT - HOTEL DEL FARO 4*
da 439 Euro
HOTEL LA QUIETE 3*
da 115 Euro
 

Convenzioni

Vineria Tirano
La Vineria Tirano promuove uno stile di vita in cui il consumo sia elemento di socialità,...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
   
registrati su naturale club