Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
2011: l’anno dell’Addio ai sacchetti di plastica
Natura
Ecologia
2011: l’anno dell’Addio ai sacchetti di plastica
Con l’anno 2011 comincia la nuova era della spesa responsabile. Dal primo gennaio, infatti, è entrato in vigore il divieto di commercializzazione dei sacchetti in plastica, mentre gli esercizi commerciali potranno esaurire le scorte a titolo gratuito
Sponsor del mese
 
2011: l’anno dell’Addio ai sacchetti di plastica
 
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

In attesa dell’emanazione del decreto attuativo, il divieto di produrre e mettere in commercio shopper non biodegradabili rappresenta un cambiamento epocale per l’Italia, una presa d coscienza collettiva che permetterà di cambiare le nostre cattive abitudini e rispondere concretamente alla necessità di salvaguardare l’ambiente che ci circonda.
Sappiamo bene che il sacchetto in plastica non è il nemico numero uno dell’ambiente (tante altre cause mettono continuamente a rischio la natura) ma è un oggetto che accompagna quotidianamente i nostri acquisti. Potremmo farne facilmente a meno usando sacchetti e borse riutilizzabili. 

Da tempo, nei nostri ipermercati, è possibile scegliere tra sacchetti biodegradabili, in tela o in carta per la propria spesa, al posto di shopper in plastica. Partendo da scelte importanti come questa, possiamo rispondere insieme alla necessità di salvaguardare l’ambiente.
Possiamo immediatamente cominciare a sostituire i sacchetti in plastica con il sacchetto biodegradabile in Mater Bi, un materiale totalmente naturale, completamente biodegradabile e compostabile, perfetto da riutilizzare in casa per la raccolta dei rifiuti umidi. Oppure il sacchetto in carta, riciclabile e totalmente naturale realizzato in Cartafrutta, la carta riciclata con materiali Tetra pack per bevande a lunga conservazione. Potremo riutilizzarlo per la raccolta differenziata della carta. E se oltre ad essere eco-sostenibili vorremo essere anche trendy, possiamo scegliere la borsa in tela, bella, pratica e naturale, realizzata in punto cotone proveniente da coltivazioni biologiche. Per i carichi più pesanti sarà bene optare per la borsa maxi, un borsone capiente, robusto e riutilizzabile.
 
Insomma, oltre a non inquinare, le borse alternative ai sacchetti di plastica possono essere utilizzate modo diverso, riciclate e rese utili per la raccolta differenziata. In questo modo, l’utilizzo di borse biodegradabili assume un senso doppiamente importante per noi ma soprattutto per l’ambiente 

E se qualcuno dovesse aver bisogno di più tempo per abituarsi ai sacchetti biodegradabili, Iper, La grande i regalerà shopper in plastica, fino ad esaurimento scorte a chi ne farà richiesta. Siamo certi che basterà poco per preferire una spesa più responsabile e meno inquinante. 

Quello che tra un anno sarà un saluto al 2011 appena iniziato, sarà un addio definitivo ai sacchetti di plastica e un abbraccio caloroso alla natura.

vedi tutti
cerca
 

Viaggi

TOUR DELLE ISOLE EOLIE 4*
da 515 Euro
HOTEL ADLER FAMILY & WELLNESS 4*
da 99 Euro
RESIDENCE ALASKA 2*
da 39 Euro
HOTEL PACO 3*
da 119 Euro
 

Convenzioni

B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
Vineria Tirano
La Vineria Tirano promuove uno stile di vita in cui il consumo sia elemento di socialità,...
Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
   
registrati su naturale club