Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Consigli per risparmiare energia in cucina
Natura
Ecologia
Consigli per risparmiare energia in cucina
La cucina: il fulcro "energetico" della casa.. non solo perchè vi avviene la maggior parte del "lavoro domestico" ma anche perchè vi viene consumata moltissima energia.
Sponsor del mese
 
Consigli per risparmiare energia in cucina
 
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

La cucina, il “fulcro della casa”, è per la maggior parte delle famiglie il luogo dove non solo i pasti vengono cucinati e spesso anche mangiati ma anche dove avviene la maggior parte del lavoro domestico. Una cucina iper-tecnologica, piena di elettrodomestici tuttofare è spesso il sogno di molti. Ma vi siete mai chiesti quanta energia viene consumata ogni giorno per garantire in cucina questo alto livello di attività?

Abbiamo già parlato in precedenza di come risparmiare energia in casa in generale, e possiamo ora porre l’attenzione sulla cucina e su come sia possibile renderla efficiente a livello energetico, semplicemente diventando più consapevoli e adottando qualche piccolo accorgimento per ridurre i consumi senza cambiare drasticamente il nostro stile di vita e rinunciare alle nostre comodità.

E allora ecco qualche suggerimento per dare un tocco di green al vostro “angolo cottura”

Elettrodomestici essenziali

Forno, frigo, lavastoviglie, lavatrice fanno parte degli elettrodomestici a cui proprio non riusciamo a rinunciare, allora cerchiamo almeno di sostituire quelli di vecchia generazione con macchine con il marchio Energy Star di efficienza energetica. Gli apparecchi con questo sigillo "di approvazione" indicano che si sta utilizzando un elemento ad alta efficienza energetica . Sostituendo elettrodomestici che hanno più di dieci anni di vita con degli apparecchi con l’etichetta Energia A++ (classe di efficienza energetica che indica i consumi di un elettrodomestico tramite lettere dalla A alla G. La classe di appartenenza solitamente è riportata sull’etichetta) risparmierete almeno il 50% di elettricità. Oltretutto dal 15 Aprile di quest’anno sono partiti i tanto attesi eco-incentivi 2010 per l'acquisto di elettrodomestici o cucine ad alta efficienza energetica . Per il 2010 il Governo ha messo a disposizione incentivi per ben 8.300 euro destinati agli elettrodomestici e alla sostituzione delle cucine.

Forno

Aprire il portello del forno per controllare se il vostro cibo è pronto riduce effettivamente la sua temperatura di 25 gradi, il che rende necessario più tempo ed energia per cuocere il cibo a fondo. La cosa migliore da fare è cuocere tutti gli elementi necessari per un pasto contemporaneamente, al fine di ridurre i consumi. Se si dispone di un forno elettrico potreste spengere 10 minuti prima del tempo previsto, per finire la cottura.

Frigo e congelatori:

Insieme, frigoriferi e congelatori sono i due maggiori consumatori di energia, quindi è necessario assicurarsi di ottenere il massimo da entrambi gli apparecchi per massimizzare le loro prestazioni. Controllare che le porte siano chiuse ermeticamente, altrimenti avranno bisogno di lavorare molto più duramente per mantenere la loro temperatura.

Lavatrice

Quando si tratta di lavare i panni, la lavatrice funziona bene anche ad una temperatura bassa ad esempio 30°, infatti con i detersivi in polvere o liquidi ormai ad alta tecnologia non è più necessario lavare le nostre lenzuola o asciugamani a 40° gradi. Inoltre assicuratevi sempre che la lavatrice sia a pieno carico oppure optate per il lavaggio ecologico, ovvero il ciclo a carico ridotto.

Ovviamente acquistate detersivi rigorosamente ecologici.

Lavastoviglie

Essenziale per ridurre il consumo di acqua in cucina, lasciata spesso scorrere in abbandonza per lavare piatti e stoviglie. Se avviata durante le ore notturne e a pieno carico una lavastoviglie in Classe A++ non solo vi farà risparmiare sul consumo dell’acqua ma anche su quello dell’elettricità. I nuovi modelli di lavastoviglie consumano, per il ciclo più lungo, tra 1,4 e 1,8 kWh rispetto ai 2,5 kWh delle lavastoviglie tradizionali. I consumi risultano ridotti drasticamente quando si utilizzano i cicli "rapidi" o “eco” ovvero circa 0,7 kWh. Inoltre, ogni lavastoviglie è fornita di un impianto di decalcificazione, che riduce la durezza dell'acqua evitando la formazione di calcare che, depositandosi sulle resistenze e sulle parti meccaniche, provoca un aumento dei consumi e un cattivo funzionamento della macchina.

vedi tutti
cerca
 

Viaggi

TOUR DELLE ISOLE EOLIE 4*
da 769 Euro
RESIDENCE SPORTING CLUB RESIDENCE 3*
da 79 Euro
POGGIO ALL' AGNELLO RESORT 3*
da 49 Euro
HOTEL LE VILLAGE CAMARGUAIS 3*
da 479 Euro
 

Convenzioni

Hotel La Residence & Idrokinesis® - Active Thermal Spa
Perfetta unione tra sport, fitness, relax e...
B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
   
registrati su naturale club