Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Acqua, l’oro blu più prezioso
Natura
Ecologia
Acqua, l’oro blu più prezioso
Senza rinunciare del tutto alle nostre abitudini, con pochi accorgimenti possiamo ridurre gli sprechi di una risorsa vitale, a torto considerata illimitata
Sponsor del mese
 
Acqua, l’oro blu più prezioso
 
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

Cosa c’è di più rilassante, al termine di una giornata intensa e frenetica, di un bel bagno caldo in una vasca colma d’acqua, magari con idromassaggio?

Non ci si pensa, ma con questo rito di benessere entrato nella nostra quotidianità consumiamo la stessa quantità di acqua (circa 100 litri) che un africano consuma mediamente in dieci giorni. Nel mondo, solo 16 persone su 100 possono aprire un rubinetto e vedere sgorgare acqua potabile. Se consideriamo che le Nazioni Unite hanno stabilito che il “Diritto minimo di acqua” è di 40 litri al giorno a persona, è chiaro che la principale fonte di vita, di igiene e di salute dell’umanità si sta trasformando in una risorsa strategica vitale. Non a caso, le risorse idriche sono state ribattezzate “l’oro blu del XXI secolo”, con il rischio di dare origine a violenti conflitti tra gli Stati.

Che sull’acqua si giochino gli equilibri geopolitici e la vita di miliardi di persone lo ha affermato chiaramente l’Onu nel corso delWorld Water Forum di Istanbul, tenutosi nel marzo scorso. Secondo un suo rapporto, se continueranno gli attuali modelli di consumo, nel 2025 i due terzi della popolazione mondiale vivranno in condizioni di “stress idrico” e nel 2030 la metà del pianeta si troverà senz’acqua. L’acqua, perciò, non può più essere considerata una risorsa eterna e inesauribile, come è stato fino ad oggi, ma una risorsa limitata, preziosa, che non può più essere sprecata.

Il consumo d'acqua in Italia

Fino a qualche tempo fa, l’Italia era prima in Europa e terza nel mondo per il consumo di acqua, con 1200 metri cubi l’anno pro capite. Oggi le cose sembrano un po’ migliorate, ma di fronte a questi dati è innegabile che si può fare di meglio, aiutando il pianeta e allo stesso tempo, perché no, anche il nostro portafoglio. Quante abitudini ci sono nella nostra vita quotidiana che coinvolgono l’acqua? Per le sole necessità domestiche, ne facciamo scorrere una quantità impressionante: una media di 213 litri al giorno per ciascun italiano. Di questi, solo 2 sono utilizzati per bere. I rimanenti sono consumati per le “normali” attività di casa: 40-50 litri per cucinare e lavare le stoviglie; oltre 100 litri per un bagno nella vasca; 170 litri per la lavatrice (ciclo completo a 90 gradi); 50 litri per la lavastoviglie. Infine, dagli 8 fino a 20 litri ogni volta che azioniamo lo sciacquone! 

C’è poi un altro aspetto da considerare: quella che consumiamo in casa, anche quella per lo sciacquone, è preziosa acqua potabile, vale a dire che è stata sottoposta a una serie di pompaggi e canalizzazioni che richiedono energia, oltre che a processi fisici e chimici. Inoltre, in gran parte è usata calda, con il conseguente consumo di combustibili. L’Enea (Ente per le Nuove tecnologie, Energia e Ambiente) ha calcolato che per alimentare la lavastoviglie per un anno, ad esempio, occorrono 250 litri di petrolio. Per dirla in breve, se non sprechiamo acqua risparmiamo anche energia e limitiamo le emissioni di anidride carbonica nell’aria.

 5 piccole accortezze per ridurre gli sprechi

L’imperativo del consumatore ecologico è, quindi, una maggiore attenzione agli sprechi, che non significa per forza rinunciare alle comodità a cui ci ha abituati il benessere di oggi. I consumi domestici di acqua si possono ridurre almeno del 20 per cento, semplicemente ricorrendo a pochi accorgimenti tecnologici e modificando, con un piccolo sforzo, qualche “cattiva” abitudine nei nostri piccoli gesti quotidiani.

  1. Chiudere il rubinetto quando non serve. Il rubinetto del nostro bagno ha una portata di circa 10 litri al minuto. Se lo lasciamo aperto mentre ci laviamo i denti o ci facciamo la barba, circa 30 litri di preziosa acqua potabile finiranno inutilmentenello scarico. Importante è anche la manutenzione: un rubinetto che perde una goccia ogni 5 secondi, oltre a innervosirci, a fine anno avrà sp
vedi tutti
cerca
 

Viaggi

SETTEMARICLUB MARPUNTA VILLAGE 3*
da 559 Euro
AGRITURISMO DEI GRIPPI
da 89 Euro
TOUR DELLE ISOLE EOLIE 4*
da 769 Euro
HOTEL ADLER FAMILY & WELLNESS 4*
da 99 Euro
 

Convenzioni

B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
Hotel La Residence & Idrokinesis® - Active Thermal Spa
Perfetta unione tra sport, fitness, relax e...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
Vineria Tirano
La Vineria Tirano promuove uno stile di vita in cui il consumo sia elemento di socialità,...
   
registrati su naturale club