Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a NaturaleClub
Facebook Twitter Youtube
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Che cos'è la fitoterapia?
Benessere
Curiosita'
Che cos'è la fitoterapia?
"naturale non fa male": nulla di più sbagliato! le piante possono curare efficacemente ma non dobbiamo trascurare interazioni, posologia e controindicazioni
Sponsor del mese
 
Che cos'è la fitoterapia?
 
Cerca
COCA-COLA LIFE
 
Cliccasconti
 

I nostri partners

E’ necessario prima di tutto definire cosa si intende per fitoterapia: il trattamento di una malattia o uno stato patologico con piante o rimedi estratti dalle stesse. Il termine che è stato introdotto dal francese Henri Leclerc, riguarda sia l’impiego scientifico che empirico dei diversi rimedi ed attualmente è considerata una Medicina Complementare. Sono numerosissime le ricerche sui principi attivi, ma la maggior parte si basano solo su conoscenze empiriche, studiate in virtù della loro efficacia; infatti, la sperimentazione scientifica stessa nasce dalle osservazioni desunte dalla medicina popolare. In genere le sperimentazioni hanno confermato la validità dei rimedi.

E’ importante sottolineare che l’azione delle piante medicinali è raramente attribuibile ai suoi principi attivi o alla somma dei suoi singoli principi, ma dall’insieme dei componenti sia attivi che inerti) che costituiscono il cosiddetto fitocomplesso.

E’ questo che differenzia un fitoterapico dal farmaco di origine vegetale, anche sintetizzabile chimicamente.

La farmacologia estrae principi attivi sempre più purificati che hanno alimentato erroneamente la convinzione che è superfluo somministrare le piante medicinali in toto, e che è meglio somministrare i principi attivi dotati di attività terapeutica. Ma la pianta medicinale costituisce un’unità terapeutica nella quale i principi attivi formano appunto dei fitocomplessi legandosi ed interagendo con molecole apparentemente inattive: le cosiddette sostanze adiuvanti, che vengono eliminate nel corso del processo di purificazione e che, invece, hanno un ruolo fondamentale modulando e potenziando i principi attivi stessi e riducendone gli effetti collaterali.

Prima di tutto, infatti, bisogna ricordare che è errata la convinzione che “ naturale non fa male”; inoltre è indispensabile conoscere e comunicare chiaramente indicazioni, controindicazioni, interazioni. In caso che il paziente sia in trattamento farmacologico per altre patologie è indispensabile tenere conto delle possibili interazioni e seguire costantemente sotto controllo medico l’assunzione del fitoterapico per evitare che, in luogo di apportare benefici, si peggiorino le condizioni del paziente .

I principi attivi estratti dalle piante sono attualmente una delle fondamentali linee guida della ricerca delle cause farmaceutiche e che offrono farmaci utilissimi, che comunque non sono da considerarsi fitoterapici.

vedi tutti
cerca
 

Viaggi

ESPERIA PALACE HOTEL 4*
da 565 Euro
HOTEL CALA DELLA TORRE 4*
da 279 Euro
RELAIS CLUB RESIDENCE 3*
da 49 Euro
HOTEL PARCO DEI PRINCIPI 4*
da 479 Euro
 

Convenzioni

Agriturismo La Peta
Vecchia locanda del 1400, sapientemente ristrutturata, è situata in un'oasi di...
Hotel Terme Metropole Oriental Thermal Spa®
L'oriente nel cuore di Abano Terme Il primo nato del...
Hotel La Residence & Idrokinesis® - Active Thermal Spa
Perfetta unione tra sport, fitness, relax e...
B&B Stazzona
L’appartamento è composto da una sala, una cucina, due camere e un bagno. La cucina resterà...
   
registrati su naturale club